Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due anni di carcere a un 18enne, tre anni al suo complice, un 20enne

PISTOLA GIOCATTOLO CONTRO DUE LUCCIOLE BRASILIANE: CONDANNATI

Entrambi di Spresiano, erano sotto accusa per rapina aggravata


SPRESIANO – (gp) Forse per spezzare la noia avevano deciso di compiere un gesto eclatante: preso un appuntamento con due lucciole brasiliane, che esercitavano in un appartamento di Ponte della Priula, si sono presentati con una pistola giocattolo per rapinarle. Per essersene andati senza denaro contante ma con un cellulare di una della squillo, due giovani di Spresiano sono stati processati e condannati. Il più giovane, un 18enne all'epoca dei fatti, dopo aver confessato tutto e aver tentato di risarcire le vittime (da allora irreperibili) oltre che ad aver svolto lavori di pubblica utilità attraverso la parrocchia, ha ottenuto una condanna a due anni di reclusione con sospensione condizionale della pena. Il complice, un 20enne all'epoca dei fatti, è stato invece condannato con rito abbreviato a tre anni di carcere. I fatti risalgono a de anni: era il 12 dicembre 2011 quando i due giovanissimi si presentarono nell'appartamento delle due squillo brasiliane. Nessun rapporto sessuale sarebbe stato consumato visto che i due, stando alla denuncia delle vittime, appena entrati avrebbero estratto la pistola giocattolo per portare a termine il loro intento.