Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il commissario ha illustrato il piano di salvataggio ai sindacati

IN VENDITA IL RAMO VIGILANZA PRIVATA DELLA NORTH EAST SERVICES

Contatti con dieci acquirenti, da formalizzare entro il 10 gennaio


TREVISO - Vendere il ramo vigilanza della Nes. E' questo il primo punto del piano di salvataggio della società del gruppo Compiano, illustrato ieri dal commissario giudiziale Sante Casonato. L'azienda da mesi è al centro di uno scandalo per ammanchi milionari nei suoi caveau e si trova in amministrazione straordinaria. Ci sarebbe già stati contatti con una decina di potenziali acquirenti, grandi gruppi del settore, anche esteri, intenzionati a sbarcare o a rafforzarsi sul mercato veneto. Le manifestazioni di interesse dovranno essere formalizzate, con delle proposte non vincolanti entro il prossimo 10 gennaio. Il commissario ha incontrato a Bologna i rappresentanti dei lavoratori: gli esponenti di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil chiedono soprattutto garanzie per il ricollocamento dei dipendenti. Attualmente nel comparto vigilanza sono impiegati 214 addetti: si stanno ipotizzando anche possibili agevolazioni sul prezzo d'acquisto tanto maggiori quanto più numerose siano le riassunzioni. A questo scopo, sindacati e commissario si reincontreranno il 3 gennaio per definire le condizioni contrattuali alle quali i lavoratori potrebbero essere reintegrati in una nuova società.

In seconda battuta si procederà alla cessione degli altri "dipartimenti" della Nes, come il trasporto o la custodia valori, mentre è già stata effettuata una prima asta di furgoni blindati e altri mezzi. L'obiettivo è recuperare liquidità per consentire all'impresa di reggersi e per iniziare a ripianare il debito accumulato in questi anni. A questo proposito, nei caveau della società ci sono ancora quasi 20 milioni di euro senza una precisa appartenenza: se non saranno reclamati dal legittimo proprietario entro un certo termine, diventeranno patrimonio della società stessa.