Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Striscione srotolato dal cavalcavia di Treviso per manifestare contro la politica

ANCHE GLI STUDENTI IN PIAZZA: SIT-IN DI PROTESTA IN STAZIONE

Al centro anche la situazione della scuola, definita "inidonea"


TREVISO - Studenti di Treviso in piazza a manifestare per unirsi alla protesta in atto in questi giorni in tutta Italia. Alunni di tutte le scuole superiori, coordinati da Fabio Paladin e Lorenzo Paludetto, rappresentanti dell'istituto Riccati-Luzzatti, hanno preso parte ad un sit-in di fronte alla stazione ferroviaria, per manifestare il proprio dissenso verso l'attuale situazione politica italiana, al grido di: “Basta governi che fanno i propri interessi, è ora di cambiare!”. I presenti lamentavano anche l'inidoneità del sistema scolastico a garantire quel minimo di base per l'istruzione di quelli che saranno gli Italiani del domani. Gli studenti hanno poi appeso uno striscione dal cavalcavia dimostrando che loro non si rassegnano passivamente allo scorrere degli eventi, facendosi trascinare dall'onda disfattista, ma attivamente protestano per la loro dignità e per quella del popolo italiano. Alla fine molti studenti hanno deciso di convergere al blocco di Treviso sud per dare il loro contributo alla protesta.


Galleria fotograficaGalleria fotografica