Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I giudici veneziani passano dai 39 anni del primo grado ai poco più di 17 anni

TRAFFICO DI COCA NELLA MARCA: CONDANNE DIMEZZATE IN APPELLO

I verdetti dell'operazione "Estrella del Veneto" della Squadra Mobile


TREVISO - (gp) Da 39 anni di condanne si è passati a poco più di 17. La Corte d'Appello di Venezia ha più che dimezzato le pene inflitte in primo grado a cinque degli imputati finiti a processo al termine dell'operazione della Squadra Mobile di Treviso, denominata “Estrella del Veneto”, che aveva sgominato un traffico di cocaina che dal Sudamerica arrivava attraverso dei corrieri ovulatori in Spagna e quindi nella Marca, e portato alla chiusura del ristorante “Il Taino” di Dosson. I giudici veneziani, accogliendo le tesi difensive degli avvocati Alessandra Nava, Fabio Crea, Carlo Cianci e Polo Nieri, hanno ridotto anche il totale delle multe comminate dal gup Umberto Donà in primo grado, passate da 170 mila a poco più di 80. Alla sbarra tutti cittadini dominicani considerati i vertici dell'organizzazione, capace di portare a Treviso ingenti quantitativi di polvere bianca e di gestirne lo smercio. Il boss, Sandrache Alejandro Reynoso Madrigal, è stato condannato a 5 anni e 30 mila euro di multa, Manuel Antonio Fernandez Vargas a 4 anni e 8 mesi e 20 mila euro, Carlos Antonio Mercedes Ramirez a 4 anni e 14 mila euro, Teo Josè De La Rosa Acosta a 2 anni e 2 mesi e 14 mila euro, e infine Steven Alexander Brito Morel a un anno e 11 mesi e 5 mila euro di multa. In tutto, nel novembre dello scorso anno, a processo erano finite 18 persone: cinque avevano scelto la via del patteggiamento della pena (complessivamente 9 anni di carcere), sette erano state rinviate a giudizio e sono tuttora in attesa della sentenza di primo grado. I cinque processati ieri a Venezia erano stati giudicati con rito abbreviato.