Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La stima del raid di via Marconi si stima sia di 30 mila euro, danni compresi

LADRI AGLI STUDI MEDICI ISTRANA: RUBATI CONTANTI E APPARECCHI

Indagano i carabinieri, spariti contanti e apparecchiature mediche


ISTRANA – Contanti e apparecchiature mediche per le visite cardiologiche e sportive. Un bottino che sfiora i 30 mila euro, compresi i danni da effrazione alla struttura, quello ottenuto dai malviventi che nella notte tra lunedì e martedì hanno razziato il poliambulatorio “Studi Medici Istrana” di via Marconi. Dopo aver mandato in frantumi una finestra del magazzino sul retro dello stabile, non hanno esitato a mettere a soqquadro i locali alla ricerca di denaro ma soprattutto, secondo gli investigatori, delle apparecchiature utilizzate per rilasciare agli atleti il certificato di idoneità sportiva. I carabinieri, che stanno indagando per dare un volto e un nome ai predoni, non escludono l'ipotesi che si sia trattato di un furto su commissione. Stando a quanto raccontano dal centro medico, sarebbero stati rubati spirometri, apparecchi per l'elettrocardiogramma e diversi computer, assieme ai software e alle schede in formato elettronico di un migliaio di clienti. Nel poliambulatorio, tra medici e fisioterapisti, lavorano infatti una ventina di persone.