Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mogliano, danni per 50mila euro, la ditta di Marcello Campigotto era attiva da 40 anni

ROGO ALL'ALBA DEVASTATA AZIENDA AGRICOLA A CAMPOCROCE

Le fiamme fanno crollare il tetto e distruggono auto e trattore


MOGLIANO VENETO - Non è certamente doloso il rogo che all'alba, a Campocroce di Mogliano, in via Zero Branco ha devastato un capannone dell'azienda di proprietà di Marcello Campigotto. Le fiamme, divampate poco dopo le 4, hanno completamente distrutto un capannone di circa 150 metri quadri, facendo crollare anche il tetto: andati bruciati anche una vecchia Fiat Uno, un trattore, un rimorchio ed altre attrezzature come decespugliatori, rasaerba e motoseghe che erano ricoverate all'interno della struttura, ora dichiarata inagibile. A lanciare l'allarme al 115 è stato un passante: probabilmente ad avviare l'incendio è stato un corto circuito che ha interessato l'utilitaria. Due squadre dei vigili del fuoco di Treviso e altrettante di Mestre hanno lavorato per diverse ore, fino a mattinata inoltrata per spegnere l'incendio e mettere in sicurezza il capannone. La ditta di Marcello Campigotto era attiva da oltre 40 anni: i danni, da una prima sommaria stima, superano i 50mila euro.

Galleria fotograficaGalleria fotografica