Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, il ragazzo, 20enne, era morto tragicamente in un incidente stradale

TRASFORMA LE CENERI DEL FIGLIO MORTO IN UN DIAMANTE

La pietra preziosa ricavata dal carbonio, consegnata ad un 55enne


CONEGLIANO - Ricavare un diamante dalle ceneri del figlio morto, per tenerlo sempre con sè. In questo modo un padre 55enne ha deciso di commemorare la memoria del ragazzo, appena 20enne, morto a causa di un grave incidente stradale. L'uomo, coneglianese, si è rivolto all'agenzia funebre “Silvia Zanardo” che ha provveduto alla cremazione della salma e ad inviare le ceneri in Svizzera. Dopo 8 mesi la pietra preziosa è stata consegnata. Si chiama “Diamante della Memoria”. La procedura di formazione del diamante prevede l'estrazione del carbonio e quindi la grafite da cui ricavare, con lavorazioni ad altissime temperature, la pietra preziosa.