Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tra gli italiani nel paese africano, anche una coppia trevigiana

RIUNIONE URGENTE AL MINISTERO PER LE FAMIGLIE BLOCCATE IN CONGO

Casellato: "Situazione molto delicato, ma continuano pressioni"


ROMA - Riunione urgente questa mattina al ministero dell’Integrazione, richiesta dalla parlamentare trevigiana Floriana Casellato, insieme ai colleghi Quartapelle e Chaouki, per chiarire ulteriormente la situazione delle famiglie italiane bloccate a Kinshasa, in Congo, dove si trovavano per completare l'iter per le adozioni internazionali. Tra queste anche i coniugi Morandin di Treviso. La Farnesina sta attivando tutti i protocolli possibili di mediazione, la situazione rimane comunque molto delicata. Presenti al vertice anche il ministro Cécile Kyenge, il vice ministro agli Esteri Lapo Listelli e un funzionario della Farnesina, che hanno incontrato una decina di parlamentari tra i firmatari dell’interpellanza urgente dello scorso 13 dicembre.

 “Il ministro Kyenge e il viceministro Pistelli hanno ribadito il massimo impegno della diplomazia italiana per sbloccare la vicenda che sta mettendo a dura prova le 24 famiglie italiane bloccate a Kinshasa. – afferma Casellato –. Certo la situazione è molto delicata e gli equilibri fragili e facilmente compromettibili. Il Congo non è un Paese con una democrazia forte, lo stesso presidente Kabila è un soggetto molto complesso, con il quale trattare con massima attenzione. Altre situazioni limitrofe, come il Sudan o la Repubblica Centro Africana, ci fanno capire che ogni passo e azione devono essere ponderati". Il governo italiano è in costante contatto con l'ambasciatore a Kinshasa, Pio Mariani, ed una delegazione italiana potrebbe nei prossimi giorni recarsi nel paese africano per seguire direttamente la trattativa.

“A Francesca e Marco, con i quali ci sentiamo via sms e mail costantemente - sottolinea la deputata di Maserada riferendosi ai due trevigiani bloccati da settimane in Congo -, ribadisco la necessità di stare tranquilli e attendere che la diplomazia italiana faccia il suo corso. Noi non mancheremo di continuare a fare pressione".