Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Boom di vendite del Conegliano Valdobbiadene rispetto al 2012

GLI ITALIANI SCELGONO IL PROSECCO DOCG PER I BRINDISI DELLE FESTE

Il 2013 vede il + 30% di acquisti nelle prime due settimane di dicembre


CONEGLIANO - In uno scenario nazionale caratterizzato da un andamento stabile delle vendite di spumante nel periodo natalizio (+ 0,5%), il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore registra un crescente interesse nelle scelte di consumatori, indice di una attenzione alla qualità a cui gli italiani non rinunciano neanche in un momento difficile. Nella prima e seconda settimana di acquisti natalizi, il Conegliano Valdobbiadene riporta sul mercato nazionale un incremento del 30% rispetto all’anno precedente. Un risultato positivo per lo spumante più destagionalizzato, con consumi quasi costanti nel corso dell’anno. Solo il 24% delle vendite, infatti, è concentrato in questo periodo contro una percentuale del 58 – 60% delle altre bollicine.  

"Avere l’attenzione e l’apprezzamento dei consumatori italiani, è una grande soddisfazione, - dichiara il presidente del Consorzio di Tutela Innocente Nardi - il nostro impegno è identificare il Conegliano Valdobbiadene come simbolo di un territorio oggi candidato a Patrimonio Unesco, dove nei secoli i viticoltori hanno ricamato le colline di vigneti e dove l’arte di fare spumante ha una lunga tradizione, iniziata nel 1876 con la fondazione a Conegliano della prima scuola enologica d’Italia." 

Un prodotto sempre meglio conosciuto dal consumatore italiano. Dall’indagine compiuta da IRI, risulta che ben il 71% degli intervistati distingue la territorialità delle denominazioni Prosecco e, di questi, tre su quattro identifica in Conegliano Valdobbiadene il riferimento ad un territorio specifico ed ad una qualità superiore. Questa consapevolezza dell’utente finale è il risultato del lavoro delle aziende della Denominazione ma anche di un’intensa attività informativa operata dal Consorzio di Tutela. 

Principe delle Festività sarà il prodotto simbolo della denominazione, il Cartizze, espressione unica del connubio tra territorio, vigna e lavoro dell’uomo. Queste eleganti bollicine vengono prodotte da uve coltivate in un fazzoletto di terra di appena cento ettari tra le frazioni di Santo Stefano, San Pietro di Barbozza e Saccol, in comune di Valdobbiadene.