Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Montebelluna, il grave fatto di sangue all'interno del bar della stazione ferroviaria

CINESE FERITO A COLPI DI MANNAIA 4 ARRESTI PER TENTATO OMICIDIO

In manette Adriano, Massimo e Manolo Garbin ed un minorenne


MONTEBELLUNA - Hanno assaltato a colpi di spranghe di legno e con una mannaia il bar gestito da cittadini cinesi che si trova poco distante dalla stazione ferroviaria di Montebelluna: ferito gravemente un 47enne cinese, sfregiato da un fendente che gli ha quasi staccato la mandibola e sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico nella notte, e più lievemente altri due connazionali di 40 e 28 anni. I quattro responsabili dell'episodio, un'intera famiglia di giostrai, sono stati tutti arrestati e dovranno difendersi dalle accuse di tentato omicidio in concorso, porto d'armi, danneggiamento aggravato e lesioni personali aggravate. Parliamo di Adriano Garbin, 52 anni, il capofamiglia e dei tre figli: Massimo, 30 anni, Manolo, 18 e di un 16enne. I carabinieri hanno stretto le manette ai polsi dei quattro giostrai, rintracciandoli presso il campo nomadi di via Brenta, a Trevignano, a pochi km di distanza dal bar. I tre giovani sono stati subito fermati mentre il padre aveva tentato maldestramente di nascondersi all'interno di una ruolotte in disuso. Tutti trascorreranno il Natale in carcere. Le telecamere di videosorveglianza, oltre a permettere ai carabinieri di identificare subito i giostrai, riprendono tutte le fasi di quella che è stata una vera e propria nottata di follia. Poco dopo le 22 di lunedì i Garbin hanno uno screzio all'interno del bar, con due marocchini. Gli animi si scaldano, volano parole grosse e la barista cinese, minorenne, invita i nordafricani ed i giostrai a smetterla e ad andarsene. I marocchini si dileguano mentre uno dei giostrai, ubriaco, strattona e schiaffeggia la ragazzina, subito difesa da alcuni parenti. La famiglia Garbin, a questo punto, si allontana ma solo per pochi minuti: il tempo di andare al campo nomadi, procurarsi una mannaia e tornare al locale. Qui i giostrai si scatenano e aggrediscono i cinesi presenti: Massimo Garbin, con l'arma, ferisce gravemente il 27enne ed altri due asiatici mentre la 16enne si salva miracolosamente da un fendente che avrebbe potuto essergli fatale. Per difendersi dalla ferocia degli aggressori che con delle spranghe si accaniscono sulle vetrine e la porta d'ingresso i cinesi decidono di barricarsi all'interno del bar e chiamare un'ambulanza ed i carabinieri. Solo le sirene metteranno in fuga i banditi.

Galleria fotograficaGalleria fotografica