Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Previste precipitazioni intese dal pomeriggio del 25 a metą S. Stefano

TEMPESTA DI NATALE IN ARRIVO: PROTEZIONE CIVILE IN ALLARME

Rischio idrogeologico elevato tra Treviso, Venezia e Padova


TREVISO - La protezione civile del Veneto ha dichiarato lo stato di allarme per l'area del basso Piave, Sile e bacino scolante in laguna, tra le province di Treviso, Venezia e Padova. In questa zona, il rischio idrogeologico previsto dal Centro funzionale decentrato della Protezione civile è di grado elevato, il più alto in tutta la regione, accompagnato da un rischio idraulico ordinario. Lo stato di allarme è, per il momento, sarà in vigore dalle 14 di domani fino alle 20 di venerdì 27 dicembre. Per i bacini dell'Alto Piave e della provincia di Belluno, dell'Alto Brenta-Bacchiglione e del Livenza-Lemene-Tagliamento, dove il rischio varia da ordinario a moderato, invece, per ora, le strutture di soccorso sono in stato di preallarme.

A partire dalla mattinata di Natale, infatti, sono previste precipitazioni diffuse su tutto il Veneto. La fase più intensa del maltempo dovrebbe verificarsi tra il pomeriggio di mercoledì 25 e la prima metà di giovedì 26. Le piogge più intense interesseranno le Prealpi centro-orientali e le Dolomiti meridionali, trasformandosi anche in neve al di sopra del 1.300-1600 metri. Ma nevicate sono possibili, localmente, anche in alcune valli dolomitiche e sulle dorsali prealpine.