Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di furto aggravato e continuato un 59enne, professore alle medie Coletti

PC E TABLET RUBATI A SCUOLA: NEI GUAI UN DOCENTE DI INFORMATICA

Incastrato da una telecamera piazzata dalla Polizia in magazzino


TREVISO – (gp) Per oltre un anno avrebbe razziato il magazzino di depsito del materiale tecnologico delle scuole medie Coletti nelle quali lavora. A finire nei guai un professore di informatica di 59 anni, residente a Treviso, che è denunciato per furto aggravato e continuato dagli uomini della questura di Treviso ai quali si era rivolto il dirigente scolastico, il dottor Gianni Maddalon, dopo una lunga serie di ammanchi iniziati nel novembre dello scorso anno. I poliziotti, per stanare il responsabile, hanno piazzato una telecamera nascosta all'interno del magazzino di deposito del materiale informatico cogliendo sul fatto il professore mentre prendeva 5 hard disk esterni dallo scaffale. Immagini sufficienti per chiedere e ottenere un decreto di perquisizione domiciliare: in casa, oltre al bottino dell'ultima razzia, gli inquirenti hanno trovato gran parte della refurtiva che la scuola aveva denunciato nel corso dei mesi. Si sospetta che ogni furto sia attribuibile all'uomo: si parla di un tablet, un pc portatile, due pc fissi (uno rubato dalla sala insegnati) due router, tre cellulari (uno della vicepreside, uno di un docente della commissione d'esame e uno di una studentessa) e di contanti.


Galleria fotograficaGalleria fotografica