Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'assistenza legale a spese dello Stato aumentata del 23,7% rispetto al 2012

EFFETTO CRISI ANCHE IN TRIBUNALE: BOOM DI RICHIESTE DI PATROCINIO

Allarme dell'Ordine degli avvocati: "Si tratta di un'emergenza sociale"


TREVISO – (gp) La crisi economica si fa sentire anche in tribunale. Il 2013, stando ai dati dell'Ordine degli avvocati di Treviso, segna un incremento esponenziale delle richieste di gratuito patrocinio soprattutto per quanto riguarda le questioni legate al diritto di famiglia, ovvero separazioni, divorzi, affidamenti e modifiche delle condizioni economiche della separazione. Le domande di ammissione all'assistenza legale a spese dello stato sono state 567 nel 2013: un aumento rispetto al 2012 che si attesta sul 23,7% e nel 68% dei casi riguarda proprio il diritto di famiglia. Secondo l'Ordine degli avvocato di Treviso si tratta non solo di un brutto segnale, ma di una vera e propria emergenza sociale. “Sono dati rivelatori della crisi da “profondo rosso” che si è abbattuta sui redditi delle famiglie trevigiane – spiega il segretario dell’Ordine, l'avvocato Mariacristina Sacchini – considerato che il reddito entro il quale si può richiedere di essere ammessi al gratuito patrocinio è pari a 10.766,33 euro di imponibile. Emergono poi due altri aspetti: in primo luogo a presentare domanda non sono cittadini stranieri, ma, in più di 8 casi su 10, italiani. In secondo luogo, le controversie relative al diritto di famiglia crescono in maniera inarrestabile”. In media l’Ordine degli avvocati di Treviso prende in esame, in ognuna delle sedute che si tiene settimanalmente, circa 20 richieste di ammissione al gratuito patrocinio civile. Un lavoro che impegna una commissione istituita ad hoc dove esiste uno speciale elenco con 191 avvocati che volontariamente si rendono disponibili a patrocinare a spese dello Stato, “pur sapendo in partenza che il loro lavoro sarà più orientato ad un fine sociale che a scopo di lucro – aggiunge l'avvocato Sacchini - considerato che il compenso percepito è pari alla metà e viene liquidato in via minimale dal giudice. Il pagamento da parte dello Stato arriva anche dopo anni dalla conclusione della procedura. C’è addirittura il caso di un avvocato di Treviso che, per farsi pagare dallo Stato, ha dovuto intraprendere un’azione esecutiva”.