Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lo stabile dichiarato inagibile, Manildo: "Si deve tutelare l'incolumità delle persone"

EX FILT OCCUPATA: O IL COLLETTIVO SE NE VA O SCATTA LO SGOMBERO

Ztl "rioccupa": Romeo Scarpa "certifica" che l'ex Filt non è pericolante


TREVISO – (gp) Il problema è l'incolumità delle persone in quanto lo stabile è stato dichiarato inagibile. Per questo il sindaco Giovanni Manildo, il vicensindaco Roberto Grigoletto e la Polizia Locale di Treviso, guidata da Federica Franzoso, sino sono recati all'ex sede della Filt Cgil occupata dai giovani del Collettivo Ztl. Una volta giunto sul posto, il primo cittadino di Treviso non ha trovato nessuno: i ragazzi di Ztl non c'erano. Ma un veloce passaparola li ha presto portati sotto il cavalcavia della stazione ferroviaria alla ricerca dello scontro, che non è avvenuto. Romeo Scarpa di Italia Nostra, che di profesione è ingegnere, ha attestato su un foglio che lo stabile non è pericolante e lo ha consegnato alla comandante della Polizia Locale. Persa però ogni credibilità per quanto riguarda le occupazioni degli stabili abbandonati in città e la richiesta di spazi di aggregazione, il Collettivo ha invitato Manildo a un confronto alla casa dei Beni Comuni. Confronto che ha portato a sottolineare, per l'ennesima volta, le posizioni di entrambi: da un lato il fatto che il bando per l'assegnazione di uno spazio sociale sarà pronto a breve, bloccato da cavilli burocratici non dipendenti dall'amministrazione comunale, dall'altro il collettivo che non intende aspettare ancora ed esige, violando le regole, uno posto dove stabilirsi. I ragazzi di Ztl sono rientrati nella sede dell'ex Filt Cigl: se non l'abbandoneranno, ci penseranno gli uomini della questura di Treviso a farli sgomberare.


Galleria fotograficaGalleria fotografica