Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le truppe governative hanno ucciso 40 ribelli che tentavano un colpo di stato

PAURA PER I TREVIGIANI IN CONGO: SPARI ALL'AEROPORTO DI KINSHASA

Situazione tesa: il caso adozioni rischia il tracollo, Farnesina in allerta


KINSHASA – (gp) Non solo problemi legati alle adozioni, ora le famiglie italiane bloccate in Congo temono per la propria vita e per quella dei loro figli. I ribelli hanno infatti occupato la tv di Stato prendendo in ostaggio alcune persone. In più ci sarebbero stati degli spari all'aeroporto che al momento risulta chiuso. Le truppe governative, per bloccare quello che sembrerebbe un vero e proprio colpo di stato, hanno ucciso 40 ribelli. L'Unità di crisi della Farnesina sta inviando agli italiani residenti a Kinshasa istruzioni affinché non lascino i loro alloggi. Lo riferiscono fonti dell'ambasciata d'Italia a Kinshasa, dopo che in città si sono verificate diverse sparatorie tra militari governativi e altri gruppi armati. Gli italiani presenti nella Repubblica democratica del Congo hanno anche la possibilità di contattare il personale dell'ambasciata. In pericolo dunque anche la coppia trevigiana bloccata nel paese africano. Marco Morandin e Francesca Bortolin sono ormai da più di un mese nella Repubblica Democratica del Congo. Ai primi di novembre erano volati a Kinshasa per abbracciare finalmente il loro bambino adottivo di 14 mesi, ma proprio all'ultimo momento sono finiti in un vero e proprio intrigo diplomatico. Il governo congolese ha deciso di sospendere le adozioni per un anno. E Marco e Francesca, assieme ad altre 22 coppie italiane, sono rimaste intrappolati: sarebbero potuti tornare in Italia solo senza i loro figli.


Galleria fotograficaGalleria fotografica