Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pozza: "Dalla legge di stabilitÓ qualche segnale, ma non basta"

GLI EX TERZISTI TREVIGIANI PRODUCONO PER CINA E GERMANIA

Le piccole aziende si aggiudicano sei commesse da quasi 5 milioni


TREVISO - Gli artigiani trevigiani dell'abbigliamento produrranno camicie e maglie per gruppi tedeschi e cinesi. Colmando così la fine dei contratti di fornitura con Benetton. Il progetto messo in atto da Confartigianato della Marca, insieme alla consorella di Vicenza e all'Istituto commercio estero, per recuperare e rilanciare i contoterzisti del settore orfani dei Colori Uniti, inizia a dare frutti: sono stati sottoscritti i primi accordi tra una sessantina di imprese che, divise in varie cordate, realizzeranno vestiario per tre grandi gruppi tedeschi e per il secondo produttore di seta della Cina. Che per il suo sbarco sul mercato europeo ha affidato la confezione delle camicie con il proprio marchio proprio a due ditte della zona di Istrana. In totale le commesse finora definite sono sei, per un valore medio di circa 750mila euro ciascuna. Ma le organizzazioni promotrici già puntano ad allargare il giro di possibili clienti e tra gennaio e febbraio una delegazione di aziende parteciperà ad una fiera a Parigi e poi a Berlino. Nel complesso, il progetto coinvolge 150 imprese nel Veneto, alcune anche di stampo industriale: tra loro sono comprese anche 67 ditte (sull'ottantina totali) che fino al recente passato lavoravano pressoché in esclusiva per Benetton.

La Confartigianato sta mettendo a punto programmi simili anche per le aziende artigiane del mobile (da settembre via nella Marca al nuovo indirizzo di studi per periti del legno) e della metalmeccanica. In questo comparto, si attende solo la disciplina normativa che consenta di omologare la conversione di un motore a scoppio in elettrico, grazie ad un kit ideato proprio dagli artigiani della Marca.

Iniziative che puntano al rilancio del mondo artigiano, dopo un 2013 ancora molto delicato per il comparto. E per l'immediato futuro, dalla nuova legge di Stabilità, sottolinea il presidente provinciale Mario Pozza, arriva qualche segnale positivo, ma anche varie ombre.