Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO: Diposto per l'uomo il divieto di avvicinamento alla 28enne

MOGLIE SEGREGATA IN CASA: CUOCO DI 33 ANNI NEI GUAI PER STALKING

Oltre un anno di soprusi e di minacce di morte, anche a familiari e amici


TREVISO – (gp) Pedinamenti, insulti e minacce per oltre un anno nei confronti della moglie e madre di suo figlio di appena due anni e mezzo. Condotte che hanno portato il gip del tribunale di Treviso Gioacchino Termini a imporre il divieto di avvicinamento alla donna e a tutti i luoghi da lei frequentati. Provvedimento che se non verrà rispettato, permetterà alla Squadra Mobile di Treviso (che ha condotto le indagini) di stringere le manette ai polsi dell'uomo, un cuoco marocchino di 33 anni. Vittima delle sue violenze fisiche, psicologiche e verbali una ragazza trevigiana di 28 anni. E' stata lei, dopo averlo sposato nel gennaio 2010 e averlo fatto diventare padre nel giugno 2011, a denunciarlo la prima volta nel settembre dello scorso anno, quando finì in ospedale dopo essere stata picchiata riportando lesioni giudicate guaribili in una settimana di prognosi. Querela poi ritirata per concedere all'uomo una seconda possibilità. Ma la gelosia del magrebino non si placò tanto che la donna, dopo essere stata addirittura segregata in casa, decise di lasciarlo e di andare a vivere con il padre. L'uomo, per tutta risposta, avrebbe iniziato a renderle la vita impossibile, prendendo di mira con minacce di morte anche l'ex suocero e tutti gli amici e conoscenti della 28enne. L'ultimo episodio il 23 dicembre scorso: la giovane si incontrò con un collega di lavoro il quale, dopo averla salutata, si ritrovò di fronte il 33enne che minacciò di uccidere anche lui. Da lì scattò l'ennesima denuncia che ha portato il giudice a emettere il provvedimento restrittivo.