Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Zaia faccia funzionare gli enti che da lui dipendono"

PANEVIN DEL SILE: "ILLEGITTIMO IL NIET DA PARTE DEL PARCO"

I sindaci Rubinato e Conte contro la bocciatura: "Chiederemo i danni"


RONCADE - “Siamo stufi, come amministratori e cittadini, di sentire soltanto chiacchiere da chi invece ha il dovere di risolvere i problemi. Il governatore Zaia farebbe meglio a tacere e a far funzionare uffici ed enti che da lui dipendono”. Puntano il dito contro la Regione e il suo presidente, i sindaci di Roncade e di Quarto d'Altino, Simonetta Rubinato e Silvia Conte. Motivo del contendere l'autorizzazione negata dall'Ente Parco (dipendente appunto dalla Regione) al tradizionale Panevin sul fiume Sile, organizzato dalle Pro loco dei due paesi. Una vicenda, attaccano le due amministratrici, “emblematica di come funzionano, o meglio sarebbe dire non funzionano, le cose nella nostra regione”. Le responsabili dei due municipi spiegano di aver ricevuto solo venerdì in tarda serata la comunicazione del parere non favorevole dell’Ente Parco del Sile e hanno scritto stamane una lettera infuocata al suo presidente Nicola Torresan e al presidente della Regione Luca Zaia per contestare l’illegittimità dell’atto, riservandosi una sua impugnazione e la richiesta di risarcimento danni se non verrà annullato in sede di autotutela, considerato – si legge – anche il brevissimo preavviso con cui l’informazione è stata comunicata, mettendo in seria difficoltà gli organizzatori.

La decisione, secondo i due sindaci, è assurda perché mentre si prende atto della Vinca favorevole, si esprime poi parere non favorevole allo svolgimento della manifestazione. A Roncade e Quarto d'Altino chiedono di poter visionare tutti i pareri dati dall’Ente Parco in merito ai panevin, per capire se si sono usate due pesi e due misure”.

In attesa di un ripensamento da parte del Parco, i due Comuni, in accordo con gli organizzatori, stanno individuando un’area alternativa, nelle immediate vicinanze. “In ogni caso – concludono Rubinato e Conte – faremo recapitare a Zaia dalla befana una bella calza piena di carbone”.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
03/01/2014 - Parco del Sile: no ai panevin
di Roncade e Quarto d'Altino