Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO "Se dobbiamo farci carico di extracomunitari, ci diano le risorse"

"COSTRETTI A TAGLIARE SERVIZI PER GLI ANZIANI A FAVORE DEGLI IMMIGRATI"

Il sindaco di Miane, Angela Colmellere, scrive al ministro Kyenge


MIANE - Le risorse degli enti locali sono sempre più risicate, il numero dei bisognosi in crescita e sempre più spesso gli amministratori si trovano a dover a malincuore scegliere se destinare aiuti ai cittadini italiani o ad immigrati. Questi ultimi, sovente, sono favoriti da normative nazionali: il rischio è quello di dar vita ad una discriminazione al contrario, sottolinea Angela Colmellere, sindaco di Miane. Che, a questo proposito, ha scritto una lettera al ministro per l'Integrazione, Cecile Kyenge. “Troppo spesso mi trovo di fronte alla situazione di minori, quasi esclusivamente extracomunitari, che sono per legge obbligata a mettere a carico del bilanci comunale – scrive Colmellere -. Infatti quando un giudice stabilisce che un ragazzo immigrato debba essere a carico del Comune, noi non possiamo far altro che prenderne atto e cercare di trovare le fonti di finanziamento in bilanci ormai ridotti all'osso e vincolati da leggi stabilite da Governo e Parlamento; pertanto siamo obbligati a provvedere a questi soggetti continuando a ridurre servizi per i nostri concittadini”. Una situazione che genera “un senso di frustrazione e di ingiustizia”, ribadisce il sindaco. Soprattutto di fronte ai sempre più numerosi casi di famiglie del paese, magari anziani ex emigranti, che faticano ad arrivare a fine mese, ma, per senso di dignità, sono persino restii a chiedere un aiuto. Per questo Angela Colmellere, oltre alla condivisione del problema, chiede all'esponente del governo anche interventi concreti: qualora nelle prossime settimane assumesse provvedimenti a favore degli extracomunitari, che almeno reperisca risorse da dare ai sindaci per far fronte ai processi di integrazione. Non ci continui a chiedere di togliere servizi ai nostri concittadini, in primis anziani, per darli a persone certamente bisognose di aiuto, ma che non possono venire sempre prima di noi. Non dico dopo, ma almeno non prima. Non possiamo privare i nostri anziani di aiuti per darli agli extracomunitari. Non è eticamente giusto. D'altro canto San Martino è diventato Santo per aver dato metà del suo mantello al povero, non tutto”.

Nel link, l'intervista al sindaco di Miane, Angela Colmellere.