Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Operazione dei carabinieri nell'area del condominio Guarda

LA DOSE DI DROGA? LANCIATA DALLA FINESTRA AVVOLTA IN UN CALZINO

Quattro spacciatori marocchini arrestati, erano i "ras" della zona


MONTEBELLUNA -Spacciavano hashish e cocaina nella zona del condominio Guarda di Montebelluna, con una tecnica del tutto particolare: il cliente di turno avvicinava i pusher in stazione ed ordinava la dose che lo spacciatore provvedeva a farsi lanciare da un appartamento, avvolta in un calzino. Quattro le persone arrestate dai carabinieri di Montebelluna su ordinanza firmata dal gip del tribunale di Treviso: Icham Lagmiri, Oustmane El Hammoudi, Mohamed Hdina e Kamal Lagmiri. Sono tutti marocchini, con precdenti alle spalle, rispettivamente di 23, 34, 29 e 27 anni. Una trentina, tra cui dieci studenti, le persone identificate come clienti della banda: per tutti è scattata una segnalazione alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. Nella lista ci sono anche imprenditori, negozianti, operai e perfino qualche casalinga. Lo spaccio nella zona proseguiva da almeno un paio d'anni: abbastanza per garantire ai pusher guadagni per oltre 20mila euro. I pusher, senza una propria residenza, venivano ospitati da amici connazionali o dalle fidanzate: in particolare gli investigatori stanno vagliando le responsabilità attribuibili ad una donna che era incaricata di gettare dal balcone le dosi agli spacciatori. Con questa tecnica gli spacciatori, in caso di controllo, risultavano “puliti”: lo stesso denaro incassato dalla vendita veniva infilato nel solito calzino, poi lanciato nel terrazzino da cui era stato gettato. Fondamentali per le indagini le immagini delle telecamere di videosorveglianza, gli appostamenti dei militari ma soprattutto la collaborazione dei residenti, ormai esasperati dallo spaccio ormai dilagante nella zona. Le parole del comandante dei carabinieri di Montebelluna, Eleonora Spadati.


Galleria fotograficaGalleria fotografica