Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Villorba, problemi con gli studi avevano provocato una grave forma di depressione

DRAMMA A VILLORBA: STUDENTESSA UNIVERSITARIA 28ENNE SI UCCIDE

Laureata in filosofia, ha lasciato tre biglietti: "Scusatemi"


VILLORBA - Ha posteggiato l'auto nel parcheggio della sede della provincia di Treviso, in via Cal di Breda. Poi si è avvicinata ai vicini binari della linea Treviso-Conegliano: qui ha atteso il passaggio di un treno merci, lanciato ad oltre 100 km/h e ci si è gettata sulla linea ferrata per togliersi la vita. Ha scelto di farla finita così, ieri sera poco dopo le 23.30, una giovane trevigiana di 28 anni. La ragazza era una studentessa universitaria (si era già laureata in filosofia a Venezia con 110 e lode) e proprio gli studi erano per lei motivo di grande preoccupazione e tensione: aveva cominciato il dottorato all'Ateneo di Bologna ma aveva trovato non poche difficoltà per esami che non le erano stati riconosciuti e rapporti tesi con gli insegnanti. Prima di togliersi la vita ha lasciato tre biglietti, ai famigliari e ad alcuni amici con cui ha chiesto scusa delle sua scelta. Sull'episodio indaga la polizia ferroviaria di Treviso. La giovane, da qualche tempo in cura per una grave forma di depressione, lascia il padre, la madre ed una sorella maggiore.