Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, protesta contro la disoccupazione giovanile da record nel nostro Paese

LOTTA STUDENTESCA, MANIFESTAZIONE IN PIAZZA DEI SIGNORI NEL POMERIGGIO

Esposto uno striscione: “Anche i servi della gleba hanno il posto fisso”


TREVISO - Nel pomeriggio di venerdì 10 gennaio, i militanti di Lotta Studentesca hanno effettuato delle azioni in molte città d’Italia per esprimere il proprio dissenso e il proprio disgusto verso l’attuale classe politica, totalmente inadeguata e incapace. “Anche i servi della gleba hanno il posto fisso” è la frase riportata sugli striscioni esposti dai ragazzi. “Con questa azione” dichiara Andrea Di Cosimo, responsabile nazionale del movimento “abbiamo voluto riportare alla luce il problema della disoccupazione giovanile, un argomento troppo spesso ignorato dai nostri politici che ad oggi sembrano più impegnati a risolvere le questioni legate all’immigrazione, alle unioni civili o addirittura alla legalizzazione delle droghe leggere, piuttosto che prendere in esame i veri problemi degli italiani e soprattutto dei giovani che rappresentano il futuro di questa nazione. La frase, fortemente provocatoria, vuole anche porre l’accento su una recente ricerca dell’Istat secondo la quale la disoccupazione giovanile ha raggiunto livelli record, attestandosi sul 41,6%, costringendo, tra l’altro, molti giovani a trasferirsi in altri paesi. Non siamo più disposti, dunque, ad accettare tutto questo, è ora che la nostra classe politica, chiusa nei palazzi del potere ed attenta a ad obbedire minuziosamente agli ordini che gli arrivano dall’Europa, inizi a pensare a delle soluzioni concrete a quelli che sono i problemi reali della nostra Italia. I giovani non accettano più questa situazione.”


Galleria fotograficaGalleria fotografica