Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nervesa, sicuri dell'impunità: e-mail alle vittime per spiegare il loro comportamento

TRUFFE ON-LINE: BANDA SGOMINATA DAI CARABINIERI, QUATTRO DENUNCIATI

Vendite nel web avevano fruttato all'organizzazione oltre 50mila euro


NERVESA DELLA BATTAGLIA - Sgominata dai carabinieri di Nervesa una banda specializzata nelle truffe on line: dei veri professionisti, talmente sicuri di non poter essere scoperti dalle forze dell'ordine, al punto da spiegare alle loro vittime, via e-mail, il motivo per cui avevano intrapreso la via del crimine. A finire nella trappola dell'organizzazione anche un cittadino di Nervesa che aveva effettuato un acquisto nel web, senza però non ricevere più nulla dal venditore: la sua denuncia ha dato il via alle indagini dei militari. Sono stati denunciati per truffa aggravata in concorso: un 48enne ed un 53enne di Lonato del Garda, un 51enne di Milano ed un 43enne di San Felice del Benaco. Particolarmente complesse le indagini, svolte con la collaborazione dei militari di Brescia e Milano: i truffatori (sono riusciti ad ottenere circa 50mila euro solo negli ultimi sei mesi) utilizzavano solitamente i pc degli internet point, pensando di poterla fare franca.