Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Paura in via Ca' Zenobio, in cella Otello Lorenzon, 50 anni, caccia ai complici

SANTA BONA, TORNA A CASA E SI TROVA A TU PER TU CON I LADRI

Aggredito un 26enne, Mirco Camerotto, polizia arresta uno dei banditi


TREVISO - E' tornato a casa con la fidanzata ma una volta posteggiata l'auto nel vialetto di casa, si e' trovato a tu per tu con i ladri che si stavano dileguando dopo aver completamente saccheggiato l'abitazione della nonna. L'episodio nella notte tra sabato e domenica, poco prima delle 2, in una villetta di via Ca' Zenobio a Treviso, nel quartiere di Santa Bona. Mirco Camerotto, 26 anni, era appena tornato a casa, per dormire con la fidanzata nell'abitazione al pianterreno un tempo occupata dalla nonna Andreina, 84 anni, gravemente malata e da qualche tempo ricoverata in casa di riposo. Al primo piano vive invece la madre del giovane, la signora Lorena. I ladri, sentito l'arrivo dell'auto dal vialetto, hanno cercato di fuggire; uno dei malviventi si e' dileguato attraverso i campi con la refurtiva mentre il complice ha dato vita ad una violenta collutazione con il 27enne che è rimasto ferito ad un occhio, alla fronte e alle mani. Il malvivente e' riuscito a scappare attraverso i campi ma nella fuga ha perso il telefono cellulare: proprio questo smarrimento gli sarà fatale. Gli investigatori delle volanti e della squadra mobile della polizia infatti, grazie ai tabulati e alla preziosa collaborazione del 27enne, sono riusciti in poche ore a dare un volto al ladro. Si tratta di Otello Lorenzon, 50enne residente in via Sicilia, nel vicino quartiere di San Liberale: da tempo disoccupato, vive in una condizione di forte indigenza. Nella sua abitazione, senza luce, gas e acqua, gli agenti hanno trovato gli abiti utilizzati per il colpo. L'uomo, arrestato dagli agenti della squadra mobile, si trova ora in cella a Santa Bona per rapina in concorso. Ora e' caccia aperta anche al secondo malvivente che è riuscito a fuggire con il bottino frutto del furto: una macchina fotografica, alcuni monili in oro, la fede nuziale della nonna ed altro materiale.


Galleria fotograficaGalleria fotografica