Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il primo cittadino di Treviso recupera però 40 posizioni rispetto a Gian Paolo Gobbo

MANILDO PERDE APPEAL: "CALO FISIOLOGICO, IL CONSENSO TIENE"

"I primi mesi sono i più difficili, veniamo da 20 anni di immobilismo"


TREVISO - “Un calo fisiologico che mostra però una sostanziale tenuta del consenso nei confronti miei e della mia squadra. I primi mesi sono sempre i più difficili, anche perché veniamo da vent’anni di immobilismo su molti temi che ora sono invece tutti sul piatto”. Commenta così il sindaco di Treviso Giovanni Manildo la classifica di gradimento degli amministratori dei comuni capoluogo pubblicata dal Sole24Ore. Il primo cittadino di Treviso è al 36° posto, il secondo in Veneto dopo il sindaco di Verona Flavio Tosi (che perde 14 posizioni), recuperando 40 posizioni rispetto al 76° posto di Gian Paolo Gobbo dello scorso anno. “Dal giorno in cui ci siamo insediati a Treviso sono già cambiate molte cose: dall’introduzione della raccolta differenziata all’istituzione della cittadinanza civica, un gesto che ha riabilitato il nome della città nei confronti dell’opinione pubblica nazionale e internazionale sul tema dell’integrazione. Ora, dopo i primi mesi in cui abbiamo posto le basi del nostro progetto amministrativo, è il momento di cambiare passo e rendere concreti i progetti annunciati in campagna elettorale”. Tra le azioni alle quali il Comune sta lavorando ci sono i temi dello sviluppo e il rilancio della città e dell’occupazione: “Anche se il Comune può incidere solo indirettamente sull’occupazione può però creare le condizioni perché in città si creino nuove opportunità di lavoro. Per questo guardiamo all’Europa, ai progetti che possono essere realizzati e ai fondi che fino ad oggi non sono mai stati utilizzati. Il nostro programma per Treviso, con la creazione di una smart city e una smart community, prevede da un lato uno sviluppo di tipo economico, legato alla presenza di attività innovative, di ricerca, oltre alla capacità di attirare capitali economici e professionali in città; dall’altro uno sviluppo di tipo umano e sociale. Una città è smart quando sono smart i suoi abitanti per competenze, capacità di relazione, inclusione e tolleranza.  Inoltre – prosegue il primo cittadino – stiamo studiando azioni mirate per il rilancio del centro storico e un piano per la gestione del turismo e della cultura come motori di sviluppo della nostra economia. Infine – chiude Manildo – quello che ci serve è una rapida revisione del patto di stabilità per dare ai trevigiani un più alto livello dei servizi”.