Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, nuovo vertice in Prefettura, le speranze di Piefrancesco ed Emilia Cendron

MARIANNA HA BISOGNO DI CURE AL SETACCIO OSPEDALI E CLINICHE

Accertamenti sul profilo Facebook della 19enne che era stato oscurato


TREVISO - Marianna Cendron sarebbe all'estero e, a causa della grave forma di anoressia da cui è affetta, potrebbe anche aver richiesto cure mediche presso una struttura sanitaria di un altro Paese: è valutando questa ipotesi che gli investigatori impegnati nelle ricerche chiederanno collaborazione alle autorità estere ed in particolare di Francia e Bulgaria ma anche alle strutture sanitarie italiane. Questo il principale risvolto del vertice tenutosi in Prefettura e dedicato a fare il punto sulle indagini riguardanti la 19enne di Paese, scomparsa dal 27 febbraio del 2013 dopo aver terminato il turno di lavoro al Golf Club di Salvarosa. Presenti, oltre al Prefetto, Maria Augusta Marrosu, il vicePrefetto Pietro Signoriello, il capo della squadra mobile Enrico Biasutti, il comandante dei carabinieri di Montebelluna, Eleonora Spadati, esponenti del Suem118, vigili del fuoco, protezione civile e polizia locale di Paese. Alla riunione hanno preso parte anche Pierfrancesco ed Emilia Cendron, i genitori di Mary. Si è saputo, inoltre, che verrà richiesta ufficialmente collaborazione anche ai vertici del social network Facebook per avere delucidazioni sul profilo della ragazza, cancellato pochi mesi fa. Continuano intanto anche le analisi del computer personale di Marianna sequestrato a fine 2013.

Galleria fotograficaGalleria fotografica