Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Kostic e Farcas chiedono di patteggiare: 30 mesi il primo, 42 mesi il secondo

RAPINA DI VIA BOIAGO: SCONTO DI PENA PER TUTTI E 4 GLI IMPUTATI

Verranno invece giudicati con rito abbreviato Durdevic e Marinkovic


TREVISO – (gp) Il processo lampo per i rapinatori di via Boiago si sarebbe dovuto celebrare il 4 marzo prossimo. Tutti e quattro gli imputati però hanno scelto un rito alternativo per contenere la pena, facendo saltare l'udienza. I primi due arrestati dalla Squadra Mobile di Treviso, ovvero il 18enne croato Radoslav Kostic e il 25enne romeno Gabriel Emanuel Farcas, hanno chiesto il patteggiamento della pena: in attesa del parere del pm Gabriella Cama, il primo (difeso dall'avvocato Alessandra Nava) ha depositato un proposta di pena di due anni e sei mesi di reclusione con la sospensione condizionale, il secondo invece (difeso dall'avvocato Giuseppe Antoniazzi) di tre anni e sei mesi. Branko Durdevic e Tommaso Marinkovic, i due nomadi di 29 e 26 anni difesi entrambi dall'avvocato Francesco Murgia, verranno infine giudicati con rito abbreviato, ottenendo lo sconto di un terzo secco della pena in caso di condanna. Opzione che verrà esercitata anche dagli altri due imputati qualora non venisse accolta la richiesta di patteggiamento. Ai quattro vengono contestati due colpi: quello del 27 agosto ai danni del 67enne Aldo Basso di Santrovaso di Preganziol quello di Bruna Colusso del 29 agosto in via Boiago a San Giuseppe. Al momento non ci sono elementi per contestare loro anche la rapina ai danni di Ada Biscaro, l'84enne di Paese che si trovò faccia a faccia con i ladri il 27 agosto scorso e che, dopo non essersi mai ripresa del tutto da quel fatto, venne a mancare due settimane fa, nella notte tra il 28 e il 29 dicembre.