Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Verrà interrogato in carcere il 50enne di San Liberale: caccia aperta al complice

COLPO IN VIA CA' ZENOBIO: OTELLO LORENZON DOMANI DAL GIUDICE

Il capo della Squadra Mobile Enrico Biasutti al fuggitivo: "Costituisciti"


TREVISO – (gp) Verrà interrogato mercoledì mattina in carcere Otello Lorenzon, il 50enne di San Liberale arrestato dalla Squadra Mobile e dalle volanti della Questura di Treviso qualche ora dopo il furto messo a segno nella notte tra sabato e domenica in una villetta di via Ca' Zenobio, nel quartiere di Santa Bona. Secondo gli inquirenti sarebbe stato lui a dar vita alla violenta colluttazione con il 26enne Mirco Camerotto il quale, tornando a casa della nonna con la fidanzata, si e' trovato a tu per tu con i malviventi che si stavano dileguando dopo aver saccheggiato l'abitazione. Potrebbe essere proprio Lorenzon a fornire elementi utili per risalire al complice e permettere alle forze dell'ordine catturarlo. Nel caso si avvalesse della facoltà di non rispondere, gli investigatori hanno già in mano elementi utili per poter dare un volto e un nome al fuggitivo. Il dirigente della Squadra Mobile Enrico Biasutti ha infatti invitato il complice di Lorenzon a costituirsi, per evitare di aggravare ancora di più la sua posizione. La sua identificazione potrebbe essere infatti solo questione di tempo: la scientifica sta analizzando quanto rinvenuto sul posto: si parla di capelli, impronte digitali, tracce delle scarpe dei malviventi e mozziconi di sigarette. Reperti ai quali si aggiungerà l'esito delle indagini sui tabulati telefonici eseguiti sul cellulare che Lorenzon ha perso sul posto nel corso della colluttazione con Mirco Camerotto, che ha riportato ferite aa un occhio, alla fronte e alle mani.