Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 24 gennaio si dovrà pagare la mini-Imu dove è stato aumentato l'indice

NUOVA ONDATA DI IMPOSTE LOCALI PER I TREVIGIANI

Incubo Tasi e Tari: i Comuni possono modificare aliquote e scedenze


TREVISO - E' in arrivo una nuova ondata di imposte locali per i contribuenti trevigiani. Nel rincorrersi di sigle e norme, cresce la confusione non solo tra i cittadini, ma anche per commercialisti, caf e amministrazioni comunali. A creare preoccupazione è sopraLa Tari rappresenta la nuova versione della Tares e delle altre variegate tasse sui rifiuti. La Tasi dovrebbe servire a finanziare i cosiddetti “servizi indivisibili”: manutenzione delle strade, illuminazione, verde pubblico. La recente Legge di stabilità ha lasciato ai singoli Comuni ampia discrezionalità su aliquote, detrazioni, scadenze di pagamento.

La legge, come ha spiegato il ministero dell'Economia, prescrive “almeno due rate a scadenza semestrale, i cui termini sono stabiliti da ciascun Comune in maniera anche differenziata fra i due tributi”. Ciò significa che ogni singolo municipio potrebbe fissare quattro (se non più) date limite, due per la tassa sui rifiuti e altre due per quella sui servizi. Il giorno preciso per la prima rata non è stato ancora definito, ma con ogni probabilità cadrà a marzo, dopo l'approvazione dei bilanci preventivi dei Comuni. Non solo: è prevista anche la possibilità di saldare tutto l'importo dovuto in un'unica soluzione: in questo caso non oltre il 16 giugno.

Per la nuova Tasi, infatti, la norma statale ha stabilito un'aliquota base per l'abitazione principale del 2,5 per mille e del 10,6 sulle altre tipologie. Nel contempo, tuttavia, ha riservato ai Comuni la facoltà di aumentare l'indice di una quota variabile tra lo 0,1 e lo 0,8. Ma le amministrazioni potranno spalmare parte di questo di questo incremento su una categoria e parte sull'altra (ad esempio, uno 0,3 sulle prime case ed uno 0,5 sulle seconde). Il gettito di queste aliquote aggiuntive finanzierà le detrazioni, sommandosi ai 500 milioni già stanziati dal governo. Sarà sempre il Comune a scegliere caratteristiche e destinatari delle agevolazioni.

Resta in vigore anche la vecchia Imu per le abitazioni principali classificate “di lusso” e per tutti gli altri immobili. Si dorvà pagarne l'acconto entro il prossimo 16 giugno e il saldo entro il 16 dicembre.

Il 24 gennaio, invece, i cittadini saranno chiamati a versare la mini-Imu in quei comuni che hanno disposto un aumento dell'aliquota prima casa, mentre il 31 gennaio scadranno i termini per il pagamento della maggiorazione Tares per circa 150mila utenti dei comuni del Coneglianese e del Vittoriese.