Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, "Attivitą che contrasta con la legge quadro nazionale sulle aree protette"

IL PARCO DEL SILE SOSPENDE LA CATTURA DELLE LEPRI

Recepita la diffida inviata dalla Lav alla direzione dell'Ente


TREVISO - E’ datato 15 gennaio 2014 il documento con il quale il Parco Regionale del fiume Sile sospende la cattura e lo spostamento delle lepri, destinate ad essere consegnate nelle mani dei cacciatori trevigiani e padovani, che all’interno del territorio del Parco non potevano ovviamente cacciarle. La sospensione giunge a seguito delle due diffide inviate dalla LAV alla direzione del Parco, nelle quali l’ufficio legale dell’associazione contesta punto per punto i numerosi profili d’illegittimità contenuti negli atti amministrativi che prevedevano la cattura di un numero imprecisato di lepri all’interno dei confini del Parco, attività che contrasta con la stessa legge quadro nazionale sulle aree protette. Le cinque attività di cattura previste sono quindi definitivamente archiviate, con buona pace dei cacciatori e a tutto vantaggio delle lepri, che potranno continuare a vivere indisturbate all’interno di un’area dove la caccia è tassativamente vietata. “Siamo molto soddisfatti per la presa di posizione della direzione del Parco del Sile – commenta Massimo Vitturi, responsabile LAV settore caccia e fauna selvatica – una posizione non certamente anticaccia, ma che si pone finalmente il problema del rispetto delle norme poste a tutela della fauna selvatica, ancor di più all’interno dei parchi”.