Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Il Collettivo Ztl sul foglio di via a Sorci: pronto il ricorso al Tar

CORTEO IN MEMORIA DI MANDELA DENUNCIATA MONICA TIENGO

"Autorizzazioni in regola" per la manifestazione del 15 dicembre


Gaia Righetto e Nicola Vendraminetto

TREVISO - Domenica 15 dicembre 2013 per onorare la memoria di Nelson Mandela una delle esponenti della "Casa dei beni comuni", Monica Tiengo, aveva organizzato, regolarmente richiesto alla Questura e guidato un corteo che dalla stazione ferroviaria è giunto fino al cuore del centro storico di Treviso. Nonostante la regolare autorizzazione Monica Tiengo è stata denunciata dalla Questura per manifestazione non autorizzata: terminato il corteo, sostiene la polizia, i partecipanti non si sarebbero dispersi ma avrebbero ripercorso il tragitto in senso opposto, tornando verso la stazione. A tuonare contro la Questura di Treviso è però soprattutto il Collettivo Ztl che definisce come “fascista” il provvedimento del “foglio di via” emesso nei confronti di uno degli attivisti, Ruggiero Sorci: lo studente, residente a Ponzano, non potrà fare ritorno nel territorio comunale di Treviso per una durata di tre anni. Finora nei confronti dei membri del Collettivo sono stati emessi ben 5 fogli di via e due sorveglianze speciali: quasi tutti i provvedimenti sono stati finora rigettati dai giudici. Pesanti le accuse lanciate all'indirizzo del Questore, Tommaso Cacciapaglia. “Confonde la Questura per un circolo di Forza nuova o di casa Pound”: ha detto uno dei componenti del Collettivo, Nicola Vendraminetto. Intanto il coordinamento studentesco ha organizzato per sabato 25 gennaio un corteo, denominato “Etica ed estetica” che prenderà avvio alle 15 e che avrà come principale scopo quello di cancellare e ripulire il centro della città da svastiche e croci celtiche. Intanto, ha annunciato il consigliere comunale Said Chaibi (GUARDA IL VIDEO), Sel presenterà un'interrogazione parlamentare al ministro degli Interni, Angelino Alfano: tema dell'intervento i "fogli di via", adottati dalla Questura, ed il recente lancio della bottiglia molotov contro la "Casa dei beni comuni".


Galleria fotograficaGalleria fotografica