Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oderzo, l'episodio mercoledì al Mega di Piavon, le arrestate hanno 50, 40 e 18 anni

FURTI AL MARKET, MANETTE A TRE GIOSTRAIE

Prodotti nascosti sotto la giacca o nei borsoni, fermate dai carabinieri


ODERZO - Avevano rubato all'interno del supermercato Mega di Piavon di Oderzo diversi generi alimentari, per un valore di circa 200 euro: all'uscita, ad attenderle, hanno trovato i carabinieri. Ad essere arrestate dai militari della tenenza di Oderzo tre donne, tutte giostraie e con precedenti alle spalle, di 50, 40 e 18 anni. L'episodio è avvenuto mercoledì verso le 17. L’atteggiamento sospetto del terzetto non è passato inosservato: l’addetto alla vigilanza del market ha subito notato che le donne riponevano con cura alcuni prodotti all’interno di alcuni grossi borsoni che tenevano a tracolla o nelle tasche delle giacche. Giunte alle casse le donne hanno pagato solamente pochi prodotti e poi sono state fermate all’uscita dai carabinieri che nel frattempo erano stati avvertiti. Nelle mattinata di domani verrà celebrato il processo per direttissima.