Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Procura di Gorizia, a più di due anni dal decesso, ha chiesto l'archiviazione del caso

NESSUNA RESPONSABILITÀ PER LA MORTE DI ANDREA PINARELLO

Il manager venne stroncato da una cardiopatia ad appena 40 anni


TREVISO – (gp) Dopo due anni e mezzo dalla tragica scomparsa di Andrea Pinarello, manager della storica famiglia di produttori di biciclette deceduto ad appena 40 anni, la Procura di Gorizia ha depositato la richiesta di archiviazione del caso. Di fatto gli inquirenti non hanno riscontrato incurie, negligenze o responsabilità mediche sulla morte dell'uomo, avvenuta al termine della prima tappa del Giro del Friuli il 3 agosto del 2011. Il sospetto iniziale era che Andrea Pinarello fosse stato colpito da un infarto: se fosse stato così, un intervento medico immediato avrebbe potuto scongiurare il peggio. L'autopsia, eseguita sul corpo del manager, aveva però evidenziato una cardiopatia che gli sarebbe stata fatale al termine dello sforzo per la corsa. I successivi accertamenti della Procura hanno suffragato questa ipotesi riconducendo la morte di Pinarello a una tragica fatalità, fugando ogni dubbio su un'eventuale responsabilità di terzi.