Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA l'intervista con l'ex calciatore francese su sport e razzismo

THURAM: "TUTTI SIAMO DI COLORE, NON SOLO CHI HA LA PELLE NERA"

"Le facce dipinte dei giocatori del Treviso: messaggio storico"


TREVISO - Lilian Thuram campione di anti-razzismo. L'ex giocatore di Parma, Juventus e della nazionale francese, con cui ha vinto un Mondiale ed un Europeo, è protagonista a Treviso di una due giorni organizzata dall'associazione Prendiamo la parola, Coordinamento del volontariato, Figc e Coni. Thuram ha dato il calcio d'inizio alle partitelle dimostrative tra i ragazzi delle giovanili della Condor S. Angelo, su un campo appositamente allestito in piazza dei Signori ed ha partecipato ad dibattiti sul tema sport e lotta al razzismo. L'ex calciatore ha sollecitato l'azione del resto del pubblico, ma anche degli altri giocatori, allenatori e dirigenti, per isolare i tifosi razzisti, ma ha parlato pure dei pregiudizi contro il ministro Kyenge ed ha ricordato l'episodio dei giocatori del Treviso calcio in campo con la faccia dipinta di nero in segno di solidarietà verso il compagno Omolade.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
16/01/2014 - Lilian Thuram testimonial
per la lotta al razzismo