Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Campione iridato 2008, castellano, è accusato di aver usato l'autoemotrasfusione

DOPING: ALESSANDRO BALLAN SQUALIFICATO PER DUE ANNI

Condanne più pesanti per il farmacista e il medico della squadra


TREVISO - Il Tribunale nazionale antidoping ha condannato oggi il ciclista trevigiano Alessandro Ballan, ex campione del mondo e nativo di San Giorgio di Castelfranco, a due anni di squalifica. I termini decorrono dal 17 gennaio 2014 e scadranno il 16 gennaio 2016. Il Tna ha condannato il 34enne anche al pagamento delle spese del presente procedimento, quantificate in 400 euro e al pagamento della sanzione economica pari a 2.000 euro.

Il dispositivo, riferisce il Coni, sarà comunicato all'interessato, all'Upa, alla Wada, all'Uci, alla Fci, alla società di appartenenza all'epoca dei fatti e, per conoscenza, alla procura della Repubblica di Mantova. Il farmacista Guido Negrelli, inibito a vita, e il medico Fiorenzo Egeo Bonazzi, fermato fino al 16 gennaio 2018, dovranno pagare le spese di procedimento (400 euro ciascuno). Ballan, in particolare, è stato accusato di essere ricorso all'autoemotrasfusione ma il corridore ha sempre negato, sostenendo di essersi sottoposto ad ozonoterapia per curare una toxoplasmosi.

Il Tna, si legge in una nota del Coni, ha "affermato la responsabilità dell’atleta in ordine all’addebito ascrittogli ex art. 2.2 del Codice Mondiale Antidoping e gli ha inflitto 2 anni di squalifica, a decorrere dal 17 gennaio 2014 e con scadenza prevista il 16 gennaio 2016". Ballan, campione del mondo nel 2008 a Varese, è stato anche condannato al pagamento delle spese del presente procedimento (400 euro) e di una sanzione economica pari a 2.000 euro. Ballan, oggi alla Bmc, era stato deferito lo scorso novembre sulla base degli atti trasmessi dalla Procura della Repubblica di Mantova in merito all’inchiesta sulla Lampre.