Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, oggi ha ripercorso il tragitto in compagnia degli investigatori della polizia

AGGREDITA IN CENTRO STORICO: "AVEVO PAURA DI UNA COLTELLATA"

Colf 50enne, rapinata giovedì sera da due malviventi


TREVISO - “Avevo paura di una coltellata”: a parlare, ancora sotto choc, è O.C., la 50enne colf di Carbonera che nel tardo pomeriggio di giovedì è stata aggredita e rapinata nel centro storico di Treviso. La donna, nel pomeriggio di ieri, si era recata presso le Poste di piazza Vittoria ad effettuare un prelievo di circa 400 euro, per conto dell'anziana madre. E' probabilmente all'uscita degli uffici che i banditi, in agguato, la notano e la seguono. La 50enne prima si dirige verso la stazione per prendere il bus che la dovrebbe riportare a casa ma poi decide di ritornare sui suoi passi e da piazza Vittoria si dirige verso piazza Pio X, attraverso alcuni vicoletti bui. Improvvisamente, forse in via Avogari, O.C. viene afferrata alle spalle al braccio sinistro, le viene strappata la borsa e cade rovinosamente a terra. La 50enne riesce a malapena a capire che gli aggressori sono due, poi il buio; vaga per la città, sotto choc, senza la possibilità di chiamare aiuto avendo il telefono cellulare senza credito. O.C. trova rifugio presso il bar “Hausbrandt” di via Martiri della Libertà: chiede un bicchier d'acqua ma poi sviene, subito soccorsa dal barista che avverte la polizia di quanto è successo. La borsa, certamente gettata via dai rapinatori, non è ancora stata ritrovata. Ora alla polizia il difficile compito di dare un volto ai banditi, magari grazie alle telecamere di videosorveglianza del centro storico. Stamani gli investigatori hanno accompagnato la 50enne lungo quello che poteva essere un ipotetico tragitto percorso prima e dopo la rapina: la memoria però, a causa dello choc, non la sta aiutando.