Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ora toccherà al nazionale stabilire il nuovo segretario cittadino

LA SFIDA PER LA LEGA DI TREVISO FINISCE IN PERFETTA PARITÀ

Mario Conte e Massimo Candura raccolgono 39 voti a testa


TREVISO - Perfetta parità nelle votazioni per il nuovo segretario della circoscrizione di Treviso della Lega Nord: i due candidati, Mario Conte e Massimo Candura hanno raccolto 39 consensi a testa. Ovvero i 78 votanti presentatisi alle urne, su 106 aventi diritto, si sono divisi esattamente a metà. L'elezione è dunque sospesa: ora toccherà al direttivo confederale, cioè nazionale, sbloccare l'impasse decretando, a norma di regolamento, il vincitore. Un esito a sorpresa, quello andato in scena al K3: dopo il ritiro dalla sfida di Riccardo Barbisan, consigliere comunale, espressione dell'anima del partito cosiddetta "lealista", la strada verso la segreteria pareva spianata per Mario Conte, a sua volta in Consiglio Comunale. I fedeli della vecchia guardia, invece, hanno preferito convergere su un altro candidato e si è così determinata la spaccatura.