Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista a Paola Viola e Gigliola Barlese della Onlus "Una mano per un Sorriso"

"LA RAGAZZA DELLE SCARPE MISSIONE SIRIA": PRONTE PER IL SECONDO PASSO

Al via la raccolta fondi: venerdì 31 gennaio il documentario


Foto di Paola Viola

TREVISO - (ag) “Dopo l'esperienza in Siria sappiamo che per noi non è finita qui e che continueremo la nostra missione in questo Paese.” A parlare, ai nostri microfoni, sono Paola Viola e Gigliola Barlese, le anime di “Una mano per un Sorriso – For Children”, associazione Onlus che opera in Kenya con diversi progetti, è attiva nel territorio trevigiano e dallo scorso Natale anche in Siria. Tra il 25 e il 30 dicembre 2013, Paola Viola e il reporter Dimitri Feltrin sono andati al campo profughi di Bab-al-Salam per portare ai 2000 bambini del campo altrettante paia di stivaletti e 4000 paia di calzini di lana, comprati grazie alle donazioni dei trevigiani nei due mesi precedenti. L'iniziativa - spiegano Viola e Barlese – è nata da un idea del Comune di Carbonera, dove abitano persone di origine siriana che hanno portato a conoscenza di questo bisogno.”

La scarpa è certamente anche un simbolo, del percorrere un cammino e quindi costruire un futuro, ma anche una vera necessità. Perché in questo Paese martoriato dalla guerra civile è inverno, le temperature raggiungono i 2 gradi e i bambini camminano in sandali o scalzi.

Così, anche grazie alla collaborazione con la Ong Time 4 Life International, ha preso vita il progetto “La Ragazza delle Scarpe – Missione Siria”. “Noi vogliamo rivendicare il diritto alle scarpe” - afferma Paola Viola - “non può essere un privilegio.”

La missione, dunque, si appresta a compiere il “secondo passo”. E lo farà coinvolgendo il territorio trevigiano, organizzando eventi di raccolta fondi per l'acquisto di calzature più leggere, per quando le temperature saliranno e i bambini non potranno camminare più con gli stivaletti.

La prima iniziativa in programma è per venerdì 31 gennaio, al Teatro comunale di Trevignano, in località Falzè, con la proiezione del documentario “La Ragazza delle Scarpe”, che racconterà anche dell'esperienza missionaria in Kenya.

Il secondo evento in programma è per sabato 22 febbraio a Vascon, con una cena organizzata nella sala polivalente del Gruppo 86.

Per ogni informazione consultare il sito www.unamanoperunsorriso.it  o la pagina facebook dell'associazione, aggiornata quotidianamente.






Galleria fotograficaGalleria fotografica