Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, domani pomeriggio la manifestazione "Etica ed estetica"

LOTTA STUDENTESCA: "CANCELLARE NON SOLO SVASTICHE E CELTICHE"

"Perchč non spariscono tutte le scritte dai muri ma alcune rimangono?"


TREVISO - Contro la manifestazione "Etica ed estetica", organizzata dal Coordinamento studentesco, in programma domani nel centro storico a Treviso, è intervenuta con una nota la controparte politica, Lotta Studentesca. Il movimento giovanile si è scagliato contro la scelta di cancellare solo svastiche e celtiche ma non scritte e simboli riconducibili al Collettivo Ztl.

"Lotta Studentesca Treviso ha appreso con vivo stupore le illazioni esposte sulle testate della stampa locale da parte di elementi appartenenti a gruppi di estrema sinistra e ai centri sociali riguardanti fantasiose quanto irreali minacce propugnate da studenti di destra ai danni di professori degli Istituti della Marca. La gravità di tali insinuazioni e la infondatezza della quale sono evidentemente rivestite nonché il pretesto, puramente deleterio e propagandistico, che le ha causate crediamo impongano una seria riflessione su tali gruppi presenti a Treviso. Quanto ancora dobbiamo sopportare la loro presenza? Chi è ancora disposto a prestare ascolto a questi soggetti che di fronte alla cittadinanza si presentano come paladini dei diritti di tutti ma nella sostanza si fanno carico dei meri interessi propri? Riteniamo, inoltre, che la serie di elementi di contrasto rinvenibili all'interno di questi gruppi non si esaurisca qui, infatti domandiamo perché oggi (24 gennaio 2014) invochino a gran voce l'intervento della questura trevigiana e domani (25 gennaio 2014) organizzino una protesta contro il degrado in città e proprio contro le stesse istituzioni alle quali il giorno precedente demandino il compito di combattere queste sedicenti intimidazioni. Oltretutto perché durante le loro operazioni "etiche ed estetiche" non spariscono tutte le scritte dai muri ma alcune ''amiche'' rimangono? Qual è il criterio di etica che allora li spinge nel fare il bene comune della cittadinanza?"


Galleria fotograficaGalleria fotografica