Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, domani pomeriggio la manifestazione "Etica ed estetica"

LOTTA STUDENTESCA: "CANCELLARE NON SOLO SVASTICHE E CELTICHE"

"Perchè non spariscono tutte le scritte dai muri ma alcune rimangono?"


TREVISO - Contro la manifestazione "Etica ed estetica", organizzata dal Coordinamento studentesco, in programma domani nel centro storico a Treviso, è intervenuta con una nota la controparte politica, Lotta Studentesca. Il movimento giovanile si è scagliato contro la scelta di cancellare solo svastiche e celtiche ma non scritte e simboli riconducibili al Collettivo Ztl.

"Lotta Studentesca Treviso ha appreso con vivo stupore le illazioni esposte sulle testate della stampa locale da parte di elementi appartenenti a gruppi di estrema sinistra e ai centri sociali riguardanti fantasiose quanto irreali minacce propugnate da studenti di destra ai danni di professori degli Istituti della Marca. La gravità di tali insinuazioni e la infondatezza della quale sono evidentemente rivestite nonché il pretesto, puramente deleterio e propagandistico, che le ha causate crediamo impongano una seria riflessione su tali gruppi presenti a Treviso. Quanto ancora dobbiamo sopportare la loro presenza? Chi è ancora disposto a prestare ascolto a questi soggetti che di fronte alla cittadinanza si presentano come paladini dei diritti di tutti ma nella sostanza si fanno carico dei meri interessi propri? Riteniamo, inoltre, che la serie di elementi di contrasto rinvenibili all'interno di questi gruppi non si esaurisca qui, infatti domandiamo perché oggi (24 gennaio 2014) invochino a gran voce l'intervento della questura trevigiana e domani (25 gennaio 2014) organizzino una protesta contro il degrado in città e proprio contro le stesse istituzioni alle quali il giorno precedente demandino il compito di combattere queste sedicenti intimidazioni. Oltretutto perché durante le loro operazioni "etiche ed estetiche" non spariscono tutte le scritte dai muri ma alcune ''amiche'' rimangono? Qual è il criterio di etica che allora li spinge nel fare il bene comune della cittadinanza?"


Galleria fotograficaGalleria fotografica