Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La lotta per la sopravvivenza di tre clown naufraghi su una zattera

"IN ALTO MARE" PORTA L'HUMOR NERO AL TEATRO DEL PANE

Sabato 25 gennaio a Villorba l'opera di Slawomir Mrożek


Sabato 25 gennaio per la prima volta il Teatro del Pane ospiterà una prima nazionale. A debuttare sarà la pièce “In alto mare”, di Sławomir Mrożek, drammaturgo polacco recentemente scomparso, rinomato autore di feuilleton satirici e manipolatore dell'assurdo. Tre clown aggressivi, intolleranti e spietati sono alla deriva sulle polverose assi di una zattera, costretti a giocare ognuno il loro ruolo: un mare scuro e immobile li circonda e la sopravvivenza senza provviste si rivelerà ardua. Ormai vicini ad abbracciare la scelta del cannibalismo, ai tre non resta che individuare chi di loro dovrà immolarsi. Il tutto condito da un profondo sarcasmo e da una abbondante dose di humor nero, modernissimo e pungente.

L'adattamento e la regia sono ad opera di Mirko Artuso, in scena Alessandro Marini, Daniele Marmi, Michele Mori e Mirco Sassoli.

 

Cena e spettacolo 35,00 €, (inizio della cena alle 20)

solo spettacolo 10,00 € (inizio spettacolo alle 21.30)

Ingresso riservato ai soci Arci