Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Trascinato in di fronte al giudice il 32enne di Carbonea Antonino Ranieri

AGGREDÌ IL COGNATO PER ERRORE: AL VIA IL PROCESSO PER LESIONI

Vittima un barista de "La Barchessa", il 29enne Fabrizio Conte


CARBONERA – (gp) Al via il processo a carico di Antonino Ranieri, il 32enne di Carbonera che accoltellò per errore il fidanzato della sorella. In tribunale a Treviso si è celebrata la prima udienza del procedimento penale, nonostante alla base del gesto ci sia stato un incredibile equivoco. A farne le spese, nel maggio 2012, era stato il 29enne Fabrizio Conte, dipendente del ristorante “La Barchessa”. A colpirlo era stato appunto il fratello della fidanzata, intervenuto in piena notte in un vibrante litigio tra la vittima e il padre. Il giovane non rendendosi conto che quello era il compagno della sorella, lo ha colpito con un fendente alla schiena che gli ha perforato il polmone e rotto due costole. L'indagine della squadra mobile di Treviso aveva portato alla luce la verità sull'episodio nonostante la famiglia della ragazza avesse negato ogni addebito. Fabrizio Conte, rincasato nella sua abitazione di Villorba si era scontra per l'ennesima volta con la fidanzata, una 27enne: lei gli contestava di tornare sempre tardi dal locale di Casale in cui lui lavora. Stanco dei continui diverbi il 29enne decise di riportare a casa la ragazza, a Carbonera, presso l'abitazione dei genitori. Mentre la fidanzata attendeva in auto, Fabrizio Conte suonò al citofono e avvisò il padre di aver riportato a casa la figlia. L'uomo, un 55enne, scese nell'androne e i due iniziarono a litigare. Il figlio, pensando che il padre stesse subendo un'aggressione, afferrò un coltello da cucina, sorprese alle spalle il presunto aggressore e lo ferì. Solo quando Fabrizio Conte si voltò il 32enne si rese conto dell'incredibile abbaglio. Il 29enne, trasportato immediatamente al Ca' Foncello, se la cavò con trenta i giorni di prognosi.