Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due percorsi per raccontare quanto subģto dagli omosessuali tra fine 800 e inizio 900

TAGLIO DEL NASTRO PER LA MOSTRA "LE PERSECUZIONI TACIUTE"

L'assessore Cabino: "Significato che va aldilą della commemorazione"


TREVISO - La mostra "Le persecuzioni taciute" è stata inaugurata al Salone del Palazzo dei Trecento alla presenza del vicesindaco Roberto Grigoletto e dell'assessore all'istruzione Anna Caterina Cabino. Dopo gli interventi dei rappresentanti comunali, la professoressa Lisa Tempesta, rappresentante di Istresco, e Laura Corso, rappresentante del coordinamento Lgbt, il preside del Liceo artistico Antonio Chiarparin, l'assessore Cabino ha chiesto al pubblico un minuto di silenzio in ricordo delle vittime. L'esposizione si divide in due percorsi, uno relativo al campo di concentramento di Monigo (con video-proiezione a ciclo continuo) e da 40 bozzetti realizzati dagli studenti del Liceo Artistico di Treviso; l'altro invece realizzato dal coordinamento Lgbt racconta le persecuzioni subite tra la fine dell'800 e l'inizio del 900 da parte delle persone omosessuali. La mostra resterà aperta dal 25 gennaio al 10 febbraio tutte le mattine (anche festivi) dalle ore 9 alle 13. "Sono davvero contenta per la risposta dei cittadini che sono intervenuti numerosi -dichiara l'assessore Cabino - hanno condiviso lo spirito dell'iniziativa, comprendendone il significato che va aldilà della semplice commemorazione".

 



Galleria fotograficaGalleria fotografica