Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I sindaci rinunciano al progetto, a marzo si vota per l'unione tra Villorba e Povegliano

I CITTADINI BOCCIANO LIAPIAVE: NO A FUSIONE ORMELLE-SAN POLO

In 3900 alle urne, il 74% è contrario, solo il 26% favorevole


ORMELLE - Il progetto di unire i Comuni di Ormelle e San Polo di Piave nella nuova entità amministrativa di "Liapiave" naufraga di fronte al risultato chiaro emerso dal referendum che si è svolto ieri ed ha interessato i cittadini dei due comuni. In 3900 si sono recati alle urne e il no alla fusione ha prevalso con il 74% sui favorevoli, la cui percentuale di è attestata appena al 26%. In entrambi i Comuni la contrarietà al progetto da parte dei votanti è stata nettissima tanto che gli attuali hanno già annunciato di abbandonare il progetto. Era questo il primo banco di prova per i vari progetti di fusione avviati in tutto il Veneto. Per quanto riguarda la Marca, il prossimo 9 marzo, i cittadini di Villorba e Povegliano saranno chiamati a decidere l'unione delle due entità territoriali nel nuovo Comune di Terralta Veneta.

Rubinato: no alle decisioni calate dall'alto. “Da Ormelle e San Polo di Piave arriva una dura lezione a tutti coloro, e sono tanti, che hanno fatto campagna per il sì al referendum senza che vi fosse un progetto chiaro sulla fusione dei due comuni. La vittoria dei no conferma che i cittadini rifiutano le decisioni calate dall’alto senza alcuna condivisione e ancora di più i salti nel buio”. Simonetta Rubinato, parlamentare e sindaco del Pd, commenta il risultato della consultazione referendaria svoltasi ieri nei due comuni del trevigiano e invita “l’ampio schieramento, costituito da sindaci e amministrazioni comunali, organizzazioni sindacali, Unindustria, e addirittura il presidente della Regione Veneto, a favore del sì a fare autocritica, anziché sostenere ora che sono i cittadini non aver capito bene di che cosa si trattava”.