Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accusato di maltrattamento di animali per aver lasciato il cavallino sotto il sole

PONY DENUTRITO E LEGATO A UN ALBERO: ALLEVATORE A PROCESSO

La difesa parla al massimo di incuria: chiesto il rito abbreviato


RONCADE – (gp) Allevatore a processo per maltrattamento di animali. Ma la difesa, rappresentata dall'avvocato Dario Chiarenza, respinge le accuse e al massimo parla di incuria o, nella peggiore delle ipotesi, di abbandono di animale. Motivo per cui ha chiesto e ottenuto un rinvio dell'udienza a ottobre per formalizzare, in accordo con l'imputato, una richiesta di giudizio abbreviato. Alla sbarra, appunto, un allevatore di Roncade finito sotto inchiesta dopo un controllo del Nas di Treviso effettuato in una delle sue tenute. Legato a un albero sotto il sole, denutrito e disidratato, i militari avevano trovato nel giugno scorso un pony di 14 anni. Sottoposto a immediato trattamento farmacologico, il cavallino era stato trasportato con un'ambulanza veterinaria in uno stallo (dove si trova ancora in custodia giudiziaria ma guarito e libero di muoversi all'aria aperta) per essere accudito e curato da medici veterinari volontari. Nel medesimo allevamento, secondo quanto reso noto all'epoca proprio dal Nas, erano stati sequestrati amministrativamente anche altri 20 equini (5 pony e 15 asini) poiché risultati in parte privi di dispositivo di identificazione e in parte mai denunciati all’anagrafe.