Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Otto anni di reclusione a un artigiano di 63 anni residente a Castelfranco Veneto

ABUSI SESSUALI SULLA NIPOTE: IN APPELLO CONFERMATA LA CONDANNA

Nessuno sconto nemmeno sul risarcimento danni da versare alle vittime


CASTELFRANCO - (gp) Niente sconti per l’artigiano 63enne che, per 8 anni, costrinse la nipote a subire rapporti sessuali. Lo ha deciso la Corte d’appello che ieri, respinto il ricorso dell’avvocato d’ufficio Veronica Dal Bosco, ha confermato gli 8 anni di reclusione inflitti in primo grado, con rito abbreviato, al 63enne di Castelfranco. Confermata anche la provvisionale immediatamente esecutiva (svariate decine di migliaia di euro), con danni da quantificare in sede civile, alla nipote, che si è costituita parte civile con l’avvocato Sabrina Favaro. Secondo gli inquirenti l’artigiano avrebbe costretto a rapporti completi la nipote per 8 anni, dai 12 ai 20. Vittime degli abusi sessuali sarebbero state anche altre ragazzine, tra le quale una romena con la quale l’uomo avrebbe fatto sesso da quando aveva 17 anni fino ai 22. A farlo smettere furono i carabinieri che pescarono in un cimitero, appartato con la giovane. Gli abusi sulla nipote, iniziati nel 2002, sarebbero proseguiti fino al 2011 e si sarebbero consumati nel laboratorio dell’artigiano e in un garage di Castelfranco. Non solo. A seguito di perquisizioni gli inquirenti scoprirono che il 63enne aveva la disponibilità di 154 foto che ritraevano la nipote nuda o seminuda e altre altre 4 ragazzine senza veli. Foto che l’artigiano era riuscito a ottenere dalle baby vittime, pagandole con piccoli regali in denaro e in ricariche telefoniche.