Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Legge elettorale? "Un cinghialone", Manildo? "Serve polso"

CONCESSIONI AL CANOVA? GOBBO: "DA ENAC NESSUNA LIMITAZIONE"

L'ex sindaco e Sergio Marton al contrattacco: "Quereliamo"


TREVISO - “Solo con l'approvazione del piano di rischio da parte dell'Enac ci sono limitazioni”: a parlare sono l'ex sindaco ed ex assessore all'urbanistica del Comune di Treviso, Gianpaolo Gobbo e Sergio Marton, intervenendo sul caso delle concessioni residenziali e produttive rilasciate tra il 2006 ed il 2013 nelle zone tutelate attorno all'aeroporto Canova. Le concessioni, sconfessate dall'Enac che ha pure bocciato il piano rischio presentato nel dicembre 2012 dall'allora amministrazione leghista e la variante al Prg, sono in tutto un centinaio. L'Enac, nel 2006, imponeva nelle sue norme un'edificazione modesta. I dirigenti di Ca' Sugana tutt'ora in carica (il dirigente del settore urbanistica Stefano Barbieri e il dirigente dello sportello per l'edilizia Marina Tazzer), nonostante ciò, diedero le concessioni. Sul caso l'ex sindaco ha annunciato di voler ricorrere alle vie legali. Giampaolo Gobbo è intervenuto ai nostri microfoni anche su altri temi. Cominciamo dal fallimento del referendum per la fusione dei Comuni di San Polo di Piave e Ormelle, passando per la legge elettorale (“più di un Porcellum un cinghialone” ha detto Gobbo), il futuro della Lega ed un consiglio al sindaco Giovanni Manildo. Cominciamo dalla mandata realizzazione del Comune di Lia Piave.