Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Domenica 2 lo scrittore presenterà il suo libro a difesa dell'opera di Tolkien

"DIFENDERE LA TERRA DI MEZZO", WU MING 4 A SPAZIO ZERO

L'intervista a Max D'Ospina dell'associazione culturale di Oderzo


ODERZO - (ag) E' un'apologia all'opera di Tolkien l'ultimo libro scritto da Wu Ming 4, "Difendere la Terra di Mezzo", pubblicato per i tipi della Odoya. Il più filo-tolkeniano tra gli scrittori del noto collettivo, sarà ospite domenica 2 febbraio alle 16 nella sede dell'associazione culturale Spazio Zero di Oderzo per presentare il lavoro che raccoglie, in modo organico, alcuni suoi scritti già editi nel blog dei Wu Ming, accanto ad altri testi inediti.

Max D'Ospina di Spazio Zero, che sarà mediatore dell'incontro, anticipa ai microfoni di Alessandra Ghizzo alcuni contenuti dell'opera in cui Wu Ming 4 intende demolire l’interpretazione tutta italiana che leggerebbe il mondo inventato da Tolkien, e i messaggi derivanti dalla sua letteratura, secondo codici razzisti e allegorici. Teorie nate negli anni '70 in seno alla destra italiana, ma che in Italia sopravvivono ancora oggi.

In un puntuale excursus dal valore culturale, sociale e politico, l'autore si addentra nella vita e nell'epoca dell'autore de Il Signore degli anelli, per cogliere il “complesso di Tolkien” e cioè quel debito insaldabile che tutta la letteratura fantasy ha contratto col germanista.

In ultima analisi, nei confronti del creatore di mondi e di un genere letterario, Wu Ming 4 intende eliminare la svilente etichetta di “genere di evasione” per un pubblico di “giovani” lettori, attribuitagli da critici ed intellettuali, elevando la produzione tolkeniana alla stregua dei grandi autori del '900.

A sigillo del saggio, il testo donato da Thomas Shippey (la più alta autorità in materia) dall’icastico titolo “Noblesse oblige: immagini di classe in Tolkien”.

 

La presentazione si terrà domenica 2 febbraio 2014 alle ore 16:00 presso la sede di Spazio Zero, in via Piave 2 a Oderzo (TV).

Ingresso libero

Intervista di Alessandra Ghizzo