Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Domenica 2 lo scrittore presenterà il suo libro a difesa dell'opera di Tolkien

"DIFENDERE LA TERRA DI MEZZO", WU MING 4 A SPAZIO ZERO

L'intervista a Max D'Ospina dell'associazione culturale di Oderzo


ODERZO - (ag) E' un'apologia all'opera di Tolkien l'ultimo libro scritto da Wu Ming 4, "Difendere la Terra di Mezzo", pubblicato per i tipi della Odoya. Il più filo-tolkeniano tra gli scrittori del noto collettivo, sarà ospite domenica 2 febbraio alle 16 nella sede dell'associazione culturale Spazio Zero di Oderzo per presentare il lavoro che raccoglie, in modo organico, alcuni suoi scritti già editi nel blog dei Wu Ming, accanto ad altri testi inediti.

Max D'Ospina di Spazio Zero, che sarà mediatore dell'incontro, anticipa ai microfoni di Alessandra Ghizzo alcuni contenuti dell'opera in cui Wu Ming 4 intende demolire l’interpretazione tutta italiana che leggerebbe il mondo inventato da Tolkien, e i messaggi derivanti dalla sua letteratura, secondo codici razzisti e allegorici. Teorie nate negli anni '70 in seno alla destra italiana, ma che in Italia sopravvivono ancora oggi.

In un puntuale excursus dal valore culturale, sociale e politico, l'autore si addentra nella vita e nell'epoca dell'autore de Il Signore degli anelli, per cogliere il “complesso di Tolkien” e cioè quel debito insaldabile che tutta la letteratura fantasy ha contratto col germanista.

In ultima analisi, nei confronti del creatore di mondi e di un genere letterario, Wu Ming 4 intende eliminare la svilente etichetta di “genere di evasione” per un pubblico di “giovani” lettori, attribuitagli da critici ed intellettuali, elevando la produzione tolkeniana alla stregua dei grandi autori del '900.

A sigillo del saggio, il testo donato da Thomas Shippey (la più alta autorità in materia) dall’icastico titolo “Noblesse oblige: immagini di classe in Tolkien”.

 

La presentazione si terrà domenica 2 febbraio 2014 alle ore 16:00 presso la sede di Spazio Zero, in via Piave 2 a Oderzo (TV).

Ingresso libero

Intervista di Alessandra Ghizzo