Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

FOTOGALLERY L'area è dismessa da quasi vent'anni, sul posto anche la polizia locale

CROLLA IL TETTO DELL'EX SEDE DEI VIGILI DEL FUOCO A SANT'ANTONINO

"Troppa burocrazia, progetto presentato al Comune quattro anni fa"


TREVISO - Crollato nella notte parte del tetto dell'ex sede dei vigili del fuoco a Sant'Antonino a Treviso: a collassare parte della struttura di copertura del magazzino. Sul posto, per mettere in sicurezza la struttura, sono intervenuti i vigili del fuoco di Treviso e la polizia locale che ha parzialmente chiuso al traffico, per circa due ore, via Sant'Antonino. La sede, dismessa da quasi vent'anni e costruita nel 1880, è stata acquistata nel 2002 da un imprenditore edile di Zero Branco, Giorgio Del Pozzo che in mattinata è intervenuto per constatare quanto accaduto. L'area, di circa 4mila metri quadrati, avrebbe dovuto diventare una lussuosa zona residenziale con 20 appartamenti per un totale di 10mila metri cubi edibicabili. Il progetto, realizzato dall'architetto di Scorzè, Gianni Rigo, era già pronto ed è stato presentato al Comune di Treviso quattro anni or sono. Ca' Sugana pretendeva almeno 300mila euro in oneri di urbanizzazione ma tutto venne bloccato per cavilli riguardanti, pare, la viabilità della zona. Proprio queste resistenze, oltre alle crisi economica, hanno convinto Giorgio Dal Pozzo a lasciar perdere e a rinunciare.

Galleria fotograficaGalleria fotografica