Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Susegana, l'ad del gruppo: "Vogliamo restare, ma Porcia non competitivo"

VERTICE ELECTROLUX, ZANONATO: "LA PROPOSTA NON CI CONVINCE"

A Roma il tavolo con il ministro e i presidenti di Regione


SUSEGANA - “La proposta di riorganizzazione che ci ha illustrato Electrolux non ci ha convinto”: questo il primo commento del ministro per lo Sviluppo economico, Flavio Zanonato, al termine dell'incontro con i vertici Electrolux. L'esponente del governo ha aggiunto, però, che l’azienda “ha accettato di aprire un tavolo negoziale” ed ha annunciato che nel giro di due o tre giorni è in programma una nuova riunione con il management, oltre ad un ulteriore summit, a cui parteciperà anche il presidente del Consiglio, Enrico Letta.

Zanonato, nel corso di in un'improvvisata conferenza stampa stampa con i presidenti delle regioni in cui si trovano gli stabilimenti del gruppo svedese, ha spiegato che la proposta Electrolux “non ci ha convinto perché imposta tutto sul costo del lavoro”, mentre “noi vogliamo parlare del piano industriale”.

"Andremo avanti sull'analisi del costo del lavoro e sulla sua riduzione, molto tranquillamente”, ha affermato l'ad di Electrolux Italia, Ernesto Ferrario. Il quale ha poi confermato la propria "disponibilità" a proseguire negoziato, ma ha anche ribadito come lo stabilimento di Porcia non sia ritenuto competitivo.

Secondo Zanonato la discussione “è stata molto serrata e ha dimostrato la volontà delle istituzioni di salvaguardare l’integrità dell’azienda”. Rispondendo a una domanda sugli stipendi, che nella proposta di Electrolux, secondo i sindacati, scenderebbero al livello di quelli dei colleghi polacchi, il ministro ha confermato che “è stata citata la Polonia come riferimento”, ma ha aggiunto che “se si scende agli stipendi polacchi chiudiamo tutte le industrie italiane”.