Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Il presidente analizza l'eliminazione dalla Final Four di Coppa Italia

DELUSIONE IMOCO, GARBELLOTTO: "CHIEDIAMO SCUSA A TUTTI"

"Sconfitte che serviranno, altrimenti prenderemo provvedimenti"


foto imocovolley.it

CONEGLIANO - Grande delusione in casa Imoco Volley per l'eliminazione dalla Coppa Italia. Niente Final four al Palaverde per le pantere, sconfitte nel match di ritorno dei quarti di finale dalla Yamamay Busto Arsizio, corsara mercoledì sera 3-1 (dopo l'1-3 dell'andata) e vincente al golden set 19-17. Una scoppola non indifferente per una società che aveva iniziato la stagione puntando ad alzare il primo trofeo della propria storia, ma mancando finora sempre l'appuntamento.

 

"Mi scuso con i nostri tifosi per quanto accaduto - afferma il presidente del club coneglianese Piero Garbellotto - Forse è stata approciata male la gara. Siamo partiti male e solo dal terzo si è cambiato marcia, ormai era troppo tardi. Le giornate storte capitano, purtroppo è capitata nel momento sbagliato."

La squadra nei momenti cruciali della stagione non ha centrato gli obiettivi: supercoppa italiana persa 3-0 a Piacenza (con due parziali chiusi 25-10!), l'eliminazione in Champions League al Golden Set e il clamoroso k.o. di ieri sera perdendo in casa. Mancanza di cinismo?

"Facendo un'analisi fredda e lucida, posso dire che in Europa abbia fatto il percorso che dovevamo fare. Gli altri due obiettivi invece li abbiamo mancati: la supercoppa doveva essere giocata sicuramente in un altro modo e in final four di coppa Italia noi ci dovevamo assolutamente arrivare. Credo manchi un po' di cinismo, lucidità e cattiveria nei momenti che contano. C'è tanta amarezza e dispiacere nei confronti dei nostri sponsor e dei nostri tifosi, che si meritavano il regalo di vedere l'Imoco alla Final Four del Palaverde."

Che messaggio lanciare alla squadra per puntare a fare bene in cmapionato, ultimo obiettivo rimasto?

"Credo che una squadra deve saper vincere ma anche saper perdere - continua Garbellotto - Se questo serve per sviluppare un cambio di mentalità in chiave campionato, ben venga... Altrimenti come società dovremmo poi prendere dei provvedimenti, ma ne riparliamo tra qualche mese.

Una rosa incompleta per la faccenda Klinemann e l'infortunio di Calloni può giustificare questi risultati?

"Non è il caso di trovare giustificazioni: quando si perde, si perde, punto. E' ormai da novembre che sappiamo che le partite vanno giocate e preparate così. Non pensiamo a chi manca, ma a chi c'è e dove vogliamo arrivare."